Skip navigation

Monthly Archives: luglio 2008

In questo articolo vi voglio segnalare dei libri che verranno pubblicato finita l’estate. Avremo modo di segnarlarli anche successivamente,ma per il momento prendete nota e si vi va ditemi che ne pensate.

1)Genesis
Autore Beckett Bernard
Prezzo € 15,00
Dati 160 p., ril.
Editore Rizzoli
Data uscita ottobre 2008
Anax vuole essere ammesso all’Accademia, il luogo del potere, l’istituzione più prestigioso della Repubblica. Per Farlo ha studiato a lungo col suo maestro, Pericles, e ha preparato una ricerca su Adam Forde, scomparso nel 2077, eroe nazionale che osò opporsi al regime e per punizione fu rinchiuso per mesi in una stanza con Artfink, l’androide più evoluto che la tecnologia avesse mai concepito. Anax dovrà esporre le sue tesi per cinque ore davanti a uno commissione. Ed è assistendo a questo esame che il lettore scopre insieme ad Anax – che le cose non sono andate proprio come sono state raccontate. Dal dialogo tra l’uomo e il robot emergono interrogativi Fondamentali: che cosa ci rende umani, e dunque diversi dalle macchine? Se l’intelligenza artificiale supera ogni aspettativa, può forse sopravanzare l’umanità?

2)Il Dio delle nebbie
Autore Campbell Alan
Prezzo € 18,60
Dati 480 p., ril.
Editore Nord
Data uscita novembre 2008
Dopo la grande battaglia contro le Spine, la città di Deepgate è stata soggiogata. Gran parte delle catene che la tengono sospesa sopra l’Abisso hanno ceduto e il Tempio – un labirinto dì torri, edifici in pietra e sotterranei da dove i sacerdoti della Chiesa di Ulcis, il Raccoglitore d’anime, avevano amministrato la teocrazia che governava la città – sembra ormai sul punto di precipitare nelle profondità della terra… Anche il giovane angelo Dill, i’ultimo degli arconti, è impotente e rassegnato: a causa deila morte di Ulcis, infatti, le anime intrappolate nell’Abisso stanno invadendo Deepgate, portando morte e distruzione. L’unico essere che potrebbe fronteggiare e neutralizzare questa minaccia è Cospirici, il dio della nebbia, ma ii giorno del suo arrivo è ancora lontano e la città è ormai soffocata da una spirale di violenza.

3) La danza dei draghi
Autore Martin George R.
Prezzo € 19,00
Dati 480 p.
Editore Mondadori
Data uscita settembre 2008
Dopo aver instaurato il proprio dominio, la regina Cersei domina su Approdo del Re come reggente, ma l’oscura ombra del suo potere si estende per tutti i Sette Regni. Sotto questa costante minaccia continuano però le storie di mille personaggi, alcuni dei quali il pubblico conosce e apprezza, come John Snow, Daenerys e Tyrion, ma anche nuove figure che renderanno ancora più grandioso il quadro delle “Cronache”. Un arcipelago di uomini in continua ricerca del potere o della libertà, per i quali, se la guerra sembra conclusa, la lotta è appena cominciata.

4)Titolo La dea della guerra
Autore Zimmer Bradley Marion
Prezzo € 17,50
Dati 400 p., ril.
Editore Longanesi
Data uscita novembre 2008
Nella Britannia divisa in tribù e sotto la minaccia di un’invasione da parte di Roma, si intrecciano strettamente le storie e i destini di due donne, destinate a giocare un ruolo molto importante nel futuro di Avalon. Budicca, indomita e orgogliosa figlia di un nobile capo tribù degli Iceni, viene mandata per essere istruita sull’isola di Mona, centro principale della setta dei druidi, e qui conosce e diviene amica della sacerdotessa Lhiannon. Imsieme a lei Budicca intraprende il viaggio fino ad Avalon, dove verrà consacrata donna secondo gli antichi riti della dea. Dopo la cerimonia Budicca decide di non proseguire l’istruzione per diventare sacerdotessa, e sceglie di tornare dal suo popolo, accettando di diventare la sposa di Prasutago, un nobile iceno.iNel frattempo l’imperatore Claudio porta a termine la conquista della parte meridionale della Britannia. Prasutago sceglie oè allearsi con l’invasore per mantenere una certa indipendenza e godere dei benefici dell’alleanza con l’impera Ma alla sua morte, la situazione cambia: Budicca si trova in grave pericolo,e avrà bisogno dell’aiuto di Lhiannon, soprattutto nel momento in cui deciderà di mettersi a capo delle tribù insofferenti alle vessazioni della dominazione romana…

Annunci

Anche i diavoli piangono di Sherrilyn Kenyon.

Se è vero che la vendetta è un piatto da consumare freddo, per Sin, il dio sumero della fertilità che attende da millenni il momento di riprendere i suoi poteri, l’attesa sta ormai finendo…
Nato divino prima ancora che l’umanità cominciasse a registrare la sua storia, da millenni Sin attende il momento in cui potrà annientare Artemide: la dea greca l’ha infatti tradito e reso inerme, al pari dei comuni mortali. Kat, zelante servitrice di Artemide, accetta l’incarico di eliminare Sin prima che questi possa annientare la sua padrona: ma finisce per innamorarsi perdutamente della sua vittima e sposarne la causa. Sin infatti è anche alla ricerca di Zakar, il fratello gemello che sembra svanito nel nulla, e deve affrontare un’imminente invasione di vampiri che intendono distruggere l’umanità. I due si troveranno fianco a fianco e combatteranno a costo delle loro stesse vite per la sopravvivenza di tutto il genere umano.
Una versione attualizzata della mitologia antica, un romanzo profondamente innovativo in cui prendono vita personaggi, luoghi e temi del mondo classico.

Sherrilyn Kenyon, nata nel 1965, ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti, tra cui il Darrel Award e il PEARL Award per i romanzi firmati a suo nome o sotto lo pseudonimo di Kinley McGregor. Le sue opere hanno venduto più di dieci milioni di copie e sono state stampate in ventisei Paesi. Stabilmente presente ai vertici delle classifiche di New York Times e USA Today, è un’autrice ormai di culto in Germania, Inghilterra e Australia. Il suo sito internet registra 120.000 contatti la settimana.


Dario Morgante, sceneggiatore e giornalista, già fondatore delle riviste Kerosene e L’Ostile, ha da poco inaugurato la sua nuova casa editrice PURPLE PRESS, e racconta questa nuova sfida ai lettori di Komix.it.
Ipo ho letto questa intervista sul blog del MITICO Cristiano Armati, e da subito mi sono informata su questa giovane ondata di creatività e colore.Come non condividerla con voi lettori e metropolitani?

Come sono nate la tua passione per l’editoria e in particolare l’idea per questo progetto?
Be’, oddio, vorrei precisare che l’editoria prima che una passione è una professione, e conseguentemente il progetto Purple Press è un’impresa che dà lavoro a diverse persone, un’impresa strettamente commerciale. È stata un’idea che sia io che il mio socio, Armati, coltivavamo da tempo… poi io ho le mie passioni, che principalmente hanno a che vedere con le riviste e l’edicola, settori che la Purple Press in effetti non copre (almeno al momento).
Sono nell’editoria da quando avevo diciotto anni, ho fondato e diretto la rivista L’Ostile, che è stata in edicola a cavallo tra il 2005 e il 2006: un’esperienza breve e faticosa, ma senz’altro entusiasmante. Sono stato caporedattore del mensile Blue per la Coniglio Editore e ho passato molti anni della mia vita a curiosare tra le ultime uscite in tutte le edicole che riuscivo a trovare… purtroppo tra le novità ormai non esce più niente di interessante… è finita l’edicola dei curiosi…

Chi sono i responsabili e i collaboratori di questa nuova casa editrice e da quali esperienze arrivano?
I soci siamo io e Cristiano Armati. Entrambi abbiamo un lungo percorso in editoria, abbiamo lavorato a periodici e quotidiani. Poi ci siamo incontrati lavorando assieme nella redazione della Coniglio Editore. Attualmente io sono amministratore della Purple Press mentre Armati è editor per la casa editrice Newton Compton.
In redazione ci sono Alessandra Sabatini, che è con me dai tempi di Kerosene, una pro-zine di fumetto indipendente uscita fino al 2000 e Daniele Magrelli, che ha compiuto un percorso simile, ma che tra i credits vanta quello di essere stato il coordinatore di redazione del fumetto delle Winx. Inoltre lavorano con noi Margherita Bianchini, che proviene da esperienze con Coconino Press e Minimum Fax e Sabrina Ramacci, che è stata caporedattore del magazine Next Exit. Tra gli altri collaboratori citerei Luisa Montalto, art director, Eleonora Susanna, ufficio stampa e Giovanna Furio, ai diritti internazionali.

Voi fornite servizi alle case editrici. Qual è la vostra offerta a riguardo?
In qualità di service realizziamo prodotti «chiavi in mano» per altri editori, dall’ideazione alla realizzazione, passando da traduzioni grafica e redazione. Lavoriamo anche in modalità agenzia proponendo autori, sia dei testi che di illustrazioni e copertine.

Qual è la linea editoriale?
Abbiamo in programma per quest’anno sette titoli a fumetti, e dieci il prossimo anno. A partire dal 2010 inizieremo anche con la narrativa e la saggistica. I nostri fumetti sono tutti selezionati tra titoli che possono essere considerati cult come Miguel Angel Martin, Howard Chaykin, Matt Groening o Jamie Hewlett. Un titolo cult è un titolo che continuerà a vendere nel tempo, perché ha un motivo di interesse «superiore» anche se riservato a una nicchia… per esempio Black Kiss, anche se è «solo» un fumetto erotico-noir, è considerato uno dei prodotti che alla fine degli anni Ottanta hanno innovato il mondo del fumetto americano… insomma ci sarà sempre qualcuno che dirà «fico, fammi dare un’occhiata».
Abbiamo una linea radicale, cult, una nicchia agguerrita… seguiamo quest’onda, vediamo dove ci porterà.

Come avete scelto i titoli per i libri di vostra pubblicazione?

Grazie al nostro fiuto e a un lavoro di cinque anni, il mio, come editor dei fumetti per la Coniglio Editore.

Realizzate anche le cover di diverse opere edite dalla Newton Compton Editori. Com’è nata questa collaborazione?
Come ho detto prima Cristiano Armati è uno degli editor della Newton Compton, in ogni modo era anche una collaborazione che era nell’aria, la Newton Compton da qualche anno sta attuando un profondo rinnovamento grazie a Raffaello Avanzini, con il quale ci accomuna l’età anagrafica e la voglia di sperimentare cose innovative rispetto al mercato editoriale italiano.

Quali sono i progetti per il futuro?
Una galleria d’arte. Una cosa super segreta per la quale ora posso solo lanciare quest’amo.

Sito PURPLE PRESS
Blog CRISTIANO ARMATI

Pan Di Francesco Dimitri.
Recensione di Anita Blake.

ATTENZIONE: Questo libro crea dipendenza.

E’ uno di quei racconti che non si limita a porsi come nuova estensione della propria anima, del proprio cuore… ma ci si rende conto che è talmente motivato, interessante, ben scritto e magico, da dare l’impressione che sia sempre appartenuto in qualche luogo di noi. Che la sensazione che regala durante tutta la lettura, non aspettava altro che essere messa nero su bianco: Francesco Dimitri lo ha fatto. Francesco Dimitri è Sogno e Incanto che si incontrano nella Carne di questo romanzo, una perla unica e rara.

Quello che non è questo libro: Non è il remake di Peter Pan! Non si deve commettere il grave errore di snobbarlo perché magari non si apprezza la base del tutto.
Non è un’operazione commerciale, perché in questa modernissima (e allo stesso tempo antichissima) fiaba nera, si nascondono tantissimi significati. Gli amanti del (neo)paganesimo troveranno interessanti osservazioni e nuovi e originali punti di vista (Francesco Dimitri è esperto del genere), gli amanti dell’horror troveranno artigli e spade pronte a lacerare nel sangue, gli amanti del fantasy avranno fate e fauni con cui crogiolarsi, gli amanti dell’avventura resteranno semplicemente col fiato sospeso per tutto il racconto! Ma ci sono perfino aspetti sociali, sicuramente la censura vista attraverso i secoli (si va a toccare la Chiesa, passando per la tv e internet… compare persino YouTUBE mentre solo un paragrafo prima si parlava di antichi Dei: geniale!), o la questione dei bambini (Bambini Perduti, in tutti i sensi anche meno fantasiosi) e della loro sottovalutata voglia di riscatto e ribellione fin dalla giovane età. L’anarchia come via di fuga dal bigottismo. E tanto altro! Basta saper leggere tra le righe che di certo non si soffermano all’apparenza.

La narrazione ha come basi portanti dei protagonisti con nomi che richiamano quelli del Peter Pan originale, quindi troveremo i famosi: Michele, Giovanni e la Meravigliosa Wendy (la Magica protagonista ha un nome d’arte, come escamotage per non essere italiano). Uniti ad altre controparti, delineate in modo interessante e alternativo, mai scontato.

Ma uno dei “personaggi” portanti della storia è Roma. La capitale dai mille volti, non si limita a fare da sfondo alla storia, ma la sua presenza è così forte che il romanzo non potrebbe essere ambientato in nessun altro luogo, si amalgama alla perfezione… e riserverà sorprese continue che è bene non rivelare, meglio scoprirle diventando un po’ Sciamani continuando a leggere…

Colpi di scena in continuazione, sorprese inaspettate, ma soprattutto Meraviglia! Appena si pensa che oramai tutte le cartucce siano state sparate, ecco che il racconto usando il culo come timone prende subito una direzione inaspettata e riparte meglio di prima, magari dopo aver lasciato il lettore con il fiato sospeso dopo un capoverso messo in pausa proprio durante una scena madre, per tornare a parlare di altri personaggi. Personaggi che interagiscono tra loro anche quando, inconsapevolmente, sono distanti. Semplicemente fantastico, una sensazione di unione e senso completo di avventura.

E’ il romanzo stesso la Meraviglia.

La voce narrante è anch’essa dinamica. Si adatta su ogni fronte. Segue lo stile del personaggio, quindi sarà cattiva e con poche censure quando ruota attorno ai villains di turno, mentre ammiccherà una gotica rappresentazione dei Bambini Perduti o di Wendy e Michele, con l’uso di una lirica sempre in bilico tra il sognante e il freddamente cinico. Con Giovanni, invece, si avranno riflessioni più realistiche e schematiche che renderanno, insieme al personaggio di Giada, incredibilmente affascinante la prima parte del romanzo, una continua scoperta di dettagli che si vanno a sommare. Tutto dosato alla perfezione, una narrativa potente, mai stanca, che cresce anzi, di pagina in pagina: impossibile staccarsi una volta cominciato il romanzo.

Chi alla Meraviglia chiude gli occhi, di morte sente tredici rintocchi

Tantissime, davvero tantissime altre cose ci sarebbero da dire (ad esempio, contiene geniali citazioni assolutamente cult per la generazione attuale), ma il libro è stato fortunatamente già scritto, sarà lui a raccontarle…

Buona lettura!

Capolavoro.


La fabbrica dei bambini Di Stefan Brijs

Dal più acclamato scrittore fiammingo degli ultimi anni, un romanzo sulla ricerca scientifica, la follia religiosa e le responsabilità e fragilità umane: un raffinato racconto d’atmosfera .
In una piccola cittadina al confine tra Belgio, Germania e Olanda, fa il suo ritorno dopo quasi vent’anni di assenza il dottor Hoppe accompagnato dai suoi tre gemelli, identici anche nella loro anomalia fisica. L’inatteso rientro nella casa di famiglia degli Hoppe turba la vita del paese, i cui abitanti, pettegoli e retrivi, cominciano a spiare gli strani movimenti dei nuovi arrivati, a interrogarsi sull’assenza della madre, sul misterioso viavai di materiali da laboratorio, sul bizzarro comportamento dei bambini che appaiono solitari, inespressivi e silenziosi. Col passare del tempo all’interno della comunità la fama del dottore si ingrandisce grazie ad alcune guarigioni miracolose, ma il suo atteggiamento sfuggente e il mistero che cresce intorno ai figli, sempre costretti tra le mura domestiche, alimentano un crescendo di voci su possibili, seri problemi di salute dei gemellini. Unica presenza ammessa nella casa del dottor Hoppe è Charlotte, ex insegnante elementare che dedicandosi alla cura dei bambini si ritroverà giorno dopo giorno lei stessa coinvolta in una realtà dolorosa e agghiacciante dalla quale non potrà sfuggire. Così, in una narrazione parallela in cui il drammatico passato del dottore funge da chiave di volta per la comprensione degli avvenimenti del suo presente, emergono storie molto più inquietanti di qualsiasi supposizione o diceria, e padre e figli andranno incontro a un tremendo, ineluttabile destino. La fabbrica dei bambini è un romanzo sulla fragilità umana, sui tanti segreti e silenzi che accompagnano la nostra vita e, insieme, sui dilemmi morali che scandiscono i progressi della ricerca scientifica e delle sue affascinanti e a volte temibili conseguenze.

Stefan Brijs, classe 1969, vive vicino ad Anversa. Con La fabbrica dei bambini ha raggiunto un successo sensazionale in Belgio e Olanda. È autore di altri due romanzi: De verwording (sua opera prima del 1997) e Arend (2000).

Editore: Fazi Editore

KELLEY  ARMSTRONG

Kelley Armstrong è una delle più brave scrittrici del genere “soprannaturale” che io abbia letto. I suoi libri mescolano mistero, indagini, thriller, avventura, amore, in giuste dosi, regalando le stesse emozioni di telefilm come Streghe, Buffy, Supernatural. I suoi libri della serie Women of the Otherworld sono scritti veramente bene, con dettagliate descrizioni e grande introspezione psicologica, ma al tempo stesso sono toccati da uno spruzzo di cinismo ed ironia che li rende veramente unici. Avrete ormai capito, che adoro i libri di questa autrice e spero anche voi li leggerete presto, perchè sono veramente belli. Spero che questa serie di libri venga presto tradotta in Italiano, perchè merita veramente di essere letta, e visto il suo successo editoriale all’estero, credo che lo sarà presto.

Sito di Kelley Armstrong: http://www.kelleyarmstrong.com/

Notizie sulla serie: Women of the Otherworld (Donne dell’altro mondo)

Premessa: L’universo in cui si ambienta questa serie è uguale  al mondo reale che ci circonda, a parte il piccolo particolare che, anche se gli umani lo ignorano, licantropi, vampiri, streghe, stregoni, mezzidemoni e fantasmi esistono. Esiste anche un Concilio di queste creature dell’Altromondo, in cui ogni razza ha un rappresentante, nato per regolare i rapporti tra razze diverse e per mantenere l’ordine, nonchè  salvaguardare il segreto della loro esistenza dagli umani.

La serie si compone (per ora ) di 9 libri e 2 racconti brevi (più altri racconti ambientati prima del primo libro, ma che non tratterò in questa sede).

LIBRI:

Cover of Bitten by Kelley Armstrong

1. BITTEN

Time Warner• Paperback •February 2003 •IBSN: 0-751-53094-8
To purchase online:
Amazon.Uk

Voce narrante e punto di vista: Elena

Protagonista di questo primo libro è Elena, l’unico licantropo femmina esistente, uno scherzo della natura, visto che nessuna donna prima di lei è mai sopravvissuta al morso di un licantropo. E lei fu morsa proprio dall’uomo che stava per sposare e che voleva renderla come lui. Da queste poche parole avrete già capito che la vita di Elena fa un tantino schifo, ingannata dall’uomo che amava, ora lo odia per averla trasformata, ma quando scoprirà che il suo vecchio branco è in pericolo, (un licantropo impazzito semina morti in giro e la gente comincia a sospettare)  andrà comunque ad aiutarli anche se dovrà rivedere LUI dopo ben sei anni…

Cover of Stolen by Kelley Armstrong

2. STOLEN

Time Warner  • Paperback • August 2003 • IBSN: 0-7515-3241-X
To purchase online:
Amazon.Uk

Voce narrante e punto di vista: Elena

Elena è proprio sfortunata, ora che tutto sembrava essersi sistemato, ecco che viene rapita, assieme ad altre persone SPECIALI: mezzidemoni, streghe ecc….Qualche demone infatti, spinto dall’avidità ha parlato troppo con certi scienziati umani, ed ecco combinato un gran guaio. Elena dovrà unire le forze con altre prigioniere: streghe buone, streghe cattive, mezzidemoni e vampiri, per riuscire a sfuggire…..

book cover of Dime Store Magic (Women of the Otherworld, book 3) by Kelley Armstrong

3. DIME STORE MAGIC

Time Warner Orbit  • Paperback • 2004 • IBSN: 0-841-43923-6
To purchase online:
Amazon.Uk

Voce narrante: Paige

Paige, amica di Elena con la quale è fuggita dalle mani di alcuni scienziati pazzi, è una strega, ma ahimè una strega molto giovane, con per di più un’adolescente a carico. Quando il padre della ragazza, un potente stregone le farà causa per l’affidamento, si ritroverà sola a lottare contro stregoni, zombie e demoni. Almeno finchè non arriverà ad aiutarla uno stregone che afferma diessere buono e onesto. Ma tutte le streghe sanno che non ci si può fidare di uno stregone, o no?

Cover of Industrial Magic by Kelley Armstrong

5. INDUSTRIAL MAGIC

Time Warner Orbit  • Paperback • 2004 • IBSN: 0-841-49340-6
To purchase online:
Amazon.Uk

Voce narrante: Paige

Credete che i vostri suoceri siano spaventosi?  Dovreste conoscere il potenziale suocero di Paige Winterbourne: Benicio, il potente stregone capo della Cabala Cortez, una corporazione multimilionaria ..e l’equivalente soprannaturale della  Mafia.  Lucas Cortez ha dedicato la sua vita a rovinate queste associazioni mafiose guidate da stregoni, ma su padre è ancora convinto che un giorno accetterà di ereditare il suo posto a capo dell’organizzazione. E per convincerlo non esita a sfruttare i suoi ideali, chiedendogli di aiutarlo in un caso legato alle Cabale. Un caso perfetto per attirare Lucas: qualcuno sta uccidendo i figli dei componenti delle cabale, poveri innocenti non coinvolti nelle colpe dei padri. Lucas e Paige non potranno rifiutare di occuparsi del caso. Un caso che ben presto si complicherà coinvolgendo una negromante che lavora in tv e un gruppo di vampiri psicopatici.

 

book cover of Haunted (Women of the Otherworld, book 5) by Kelley Armstrong

6. HAUNTED

Time Warner Orbit  • Paperback • June 2005 • ISBN: 1841493414
To purchase online:
Amazon.Uk

Voce narrante: Eve

Eve Levine, strega nera, morta nel libro STOLEN, ha fatto un patto col Fato per poter aiutare Paige e la figlia che le ha affidato in punto di morte. Così in cambio di alcuni poteri speciali, il fantasma di Eve dovrà cercare di catturare un’anima fuggita molto molto pericolosa .

book cover of Broken (Women of the Otherworld, book 6) by Kelley Armstrong

7. BROKEN

Time Warner Orbit  • Paperback • May 2006 • ISBN: 1841493422

To purchase online: Amazon.uk
Voce narrante: Elena
Elena e Clay sono finalmente stabilmente insieme ed Elena è incinta e terrorizzata di eserlo. Questo dovrebbe tenerla calma, ma purtroppo non è così. Quando il mezzodemone Xavier, che l’aveva aiutata a fuggire agli scienziati in STOLEN, le chiede di ripagargli il favore, lei accetta. Sembra un favore facile, deve solo rubare delle lettere autografe di  Jack lo squartatore da un collezionista. Ma purtrooppo nulla è mai semplice come sembra, ed Elena durante il furto fa scattare un incantesimo contenuto nelle lettere, aprendo un portale dimensionale e temporale collegato con la Londra Vittoriana, liberando nel nostro mondo zombie, malattie e un famoso serial killer.

Cover of No Humans Involved (Women of the Otherworld) by Kelley Armstrong

8. NO HUMANS INVOLVED

Time Warner Orbit  • Paperback • March 2008 • ISBN: 1841496677

To purchase online: Amazon.Uk

Voce narrante: Jamie

Jaime, la negromante che abbiamo conosciuto nel libro INDUSTRIAL MAGIC, comincia a notare alcune cose strane durante un suo show a Los Angeles. Visto che per vivere comunica coi morti, il suo concetto di strano è molto molto ampio: ma stavolta un fantasma la perseguita senza parlarle . Investigare questa strana manifestazione la metterà nei guai e le occorrerà l’aiuto di Eve,che ora è un angelo part-time e di Hope una mezza demonessa del chaos. Ma soprattotto di Jeremy, il capo branco di Elena, il licantropo di cui Jamie è molto infatuata.

book cover of Personal Demon (Women of the Otherworld, book 8) by Kelley Armstrong

9. PERSONAL DEMON

Time Warner Orbit  • Hardcover • April 2008 • ISBN: 1841496952

To purchase online: Amazon.Uk

Narrators: Hope Adam & Lucas Cortez


Hope Adams è una giornalista e una mezzo demone e come il suo demoniaco genitore adora il caos, ne ha bisogno. Di solito Hope sazia il suo appettito per il caos lavorando per il Concilio degli esseri soprannaturali, ma non le basta.  Così quando Benicio Cortez le offre un lavoro, infiltrasi in una gang di giovani esseri soprannatuirali, accetta subito. Ma purtroppo scoprirà che la Cabala nasconde molte cose e lei rimarrà invischiata in un brutto affare, che coinvolge un pericoloso assassino.

 Image and video hosting by TinyPic

10. LIVING WITH THE DEAD

In uscita a Novembre 2008.

Quando l’umana Robyn Peltier viene accusata di omicidio, le due persone che vogliono aiutarla a scagionarsi sono Hope Adams una giornalista mezzo demone e John Findlay un detective delle omicidi negromante. Così all’improvviso Robyn scoprirà il mondo soprannaturale e i pericoli che comporta sapere della sua esistenza.….