Skip navigation

Category Archives: Oggi in libreria

Blue Moon Di Laurell K. Hamilton

Una telefonata in piena notte. Anita capisce subito che ci sono guai in vista: infatti, all’altro capo della linea, c’è Richard, il suo ex fidanzato. È in Tennessee, ed è stato arrestato per tentato stupro. Possibile che l’uomo che lei stava per sposare sia colpevole di un crimine così orrendo? No, è quasi incredibile. Ma il vero problema è un altro: mancano pochi giorni alla luna piena e Richard è un licantropo. Senza pensarci due volte, Anita accorre in aiuto di Richard, ma rimane ben presto coinvolta nella sanguinosa faida tra il branco di lupi mannari e i vampiri del luogo, tradizionalmente molto più aggressivi di quelli di St Louis. Così, per proteggere chi ama, si troverà di fronte a scelte dolorose e commetterà azioni di cui mai si sarebbe ritenuta capace, che la porteranno a farsi angosciose domande su se stessa e sul proprio futuro.

sito di Anita BlaKe


Finalmente il seguito di uno dei miei libri preferiti. Lo attendevo e finalmente eccolo sul mio comodino. E’ in libreria dal 18 ottobre.Le scarpe Rosse di Joanne Harris,scrittrice che si riconferma per un romanzo straordinario, ricco di atmosfera e di suspense, pieno di vita, di emozioni e di magia. Un mondo unico, popolato da personaggi inquietanti e segreti oscuri in cui, con impareggiabile maestria, descrive lo scontro eterno tra bene e male.
Sono passati quattro anni da quando Vianne Rocher e sua figlia Anouk hanno lasciato Lansquenet. Hanno peregrinato di villaggio in villaggio, senza mai trovare stabile dimora. Con loro c’è anche la piccola Rosette dai capelli neri.Alla fine hanno trovato rifugio a Montmartre, a Parigi. Nell’anonimato della metropoli, Vianne ha aperto una cioccolateria. Di nuovo. Eppure tutto è diverso da prima. Ha abbandonato i tarocchi, gli incantesimi, la magia, il suo stesso nome. Finché nella loro vita non arriva una nuova amica, Zozie de L’Alba, la signora con le scarpe rosse. Ma Zozie non è quello che sembra.
Non vi svelo di più.
Le descrizione di uno dei quartieri più belli di Parigi è impareggiabile. Ora che è arrivato l’autunno, mi aggiro volentieri in questo angolo romantico. Fra pittori in cerca della loro musa, pasticcerie e negozi di souvenir,il cimitero di poeti e la cappella del sacro cuore che si erge fra le nuvole.

estratto:
«Forse è stato anche per via delle scarpe. Scarpe favolose, luminose, i tacchi alti, rosso rossetto, da bastoncino di zucchero candito, da lecca lecca, che risplendevano come tesori sull’acciottolato. Non si vedono scarpe del genere a Parigi. Non sulla gente normale, almeno. E noi siamo gente normale, o per lo meno mamma dice così, anche se, dal modo in cui si comporta, a volte non si direbbe.
Quelle scarpe…
Tac tac tac, facevano quelle scarpe rosso-caramella, e si sono fermate davanti alla chocolaterie mentre la loro proprietaria guardava dentro.»

Le scarpe rosse
L’eroina di «Chocolat» ha cambiato vita
Garzanti editore
Traduzione dall’inglese di Laura Grandi.
492 pagine
€ 18.60 (Lire 36015)
ISBN 978881160051-0

Mary e Joe di Alessandra Amitrano e Luca Buoncristiano
Mary vive in un incubo. La sua vita è un incubo, la casa sciatta in cui vive è un incubo, quel porco di suo marito è un incubo e, a conti fatti, anche i suoi tre figli che tanto ama sono un incubo.
Mary però vuole che questo incubo finisca, ma come si fa a porre fine a un incubo se non si tratta di un sogno ma di cruda e amara realtà?
Come in una versione dark di Alice nel Paese delle Meraviglie, Mary vaga alla maniera di un animale che cerca soltanto di sopravvivere, in un mondo che non le appartiene e che detesta, popolato da persone sconce e immorali. Al posto dei colori delle favole, sullo sfondo dei paesaggi della storia c’è il grigio del cemento armato delle periferie e, a volte, il colore del sangue.

Joe Rotto invece è alto. Ama vestirsi elegante e fuma le sigarette con il bocchino. Gira sempre accompagnato dal suo fedele e incontinente Sid. Le sue pose ricordano Humphrey Bogart e Cary Grant, ma il suo aspetto – i denti aguzzi da squalo, al posto degli occhi un’orbita vuota e una ferita suturata, e tre capelli di numero – è mostruoso come quello di John Merrick di Elephant Man.
Di Joe non si sa nulla, tanto meno cosa faccia per vivere. Un giorno becchino, quello dopo assassino e quello dopo ancora spacciatore, si aggira senza meta ai margini della città, insieme al suo microscopico cagnolino, e si ritrova a essere spettatore inconsapevole di una realtà che è peggio del suo aspetto.

Mary e Joe non si incontrano mai per tutta la storia, ma le loro strade e il loro destino si incroceranno nel finale, nel momento in cui Joe diventerà complice delle fantasie criminali di Mary.

Dopo il successo di Broken Barbie, Alessandra Amitrano torna con una favola nera, metropolitana, composta di testo e grafica, simile al diario di un’adolescente. Illustrata dal giovane disegnatore underground Luca Buoncristiano, Mary e Joe è una storia che apparenta le figure di esseri sconfitti, dolenti, condannati a una vita senza illusione del neorealismo italiano, alle creature folli, comiche e macabre di Tim Burton.

Mary e Joe
Alessandra Amitrano e Luca Buoncristiano
fazi editore (collana le vele)
pagine 87