Skip navigation

Category Archives: Premiere

In questo articolo vi voglio segnalare dei libri che verranno pubblicato finita l’estate. Avremo modo di segnarlarli anche successivamente,ma per il momento prendete nota e si vi va ditemi che ne pensate.

1)Genesis
Autore Beckett Bernard
Prezzo € 15,00
Dati 160 p., ril.
Editore Rizzoli
Data uscita ottobre 2008
Anax vuole essere ammesso all’Accademia, il luogo del potere, l’istituzione più prestigioso della Repubblica. Per Farlo ha studiato a lungo col suo maestro, Pericles, e ha preparato una ricerca su Adam Forde, scomparso nel 2077, eroe nazionale che osò opporsi al regime e per punizione fu rinchiuso per mesi in una stanza con Artfink, l’androide più evoluto che la tecnologia avesse mai concepito. Anax dovrà esporre le sue tesi per cinque ore davanti a uno commissione. Ed è assistendo a questo esame che il lettore scopre insieme ad Anax – che le cose non sono andate proprio come sono state raccontate. Dal dialogo tra l’uomo e il robot emergono interrogativi Fondamentali: che cosa ci rende umani, e dunque diversi dalle macchine? Se l’intelligenza artificiale supera ogni aspettativa, può forse sopravanzare l’umanità?

2)Il Dio delle nebbie
Autore Campbell Alan
Prezzo € 18,60
Dati 480 p., ril.
Editore Nord
Data uscita novembre 2008
Dopo la grande battaglia contro le Spine, la città di Deepgate è stata soggiogata. Gran parte delle catene che la tengono sospesa sopra l’Abisso hanno ceduto e il Tempio – un labirinto dì torri, edifici in pietra e sotterranei da dove i sacerdoti della Chiesa di Ulcis, il Raccoglitore d’anime, avevano amministrato la teocrazia che governava la città – sembra ormai sul punto di precipitare nelle profondità della terra… Anche il giovane angelo Dill, i’ultimo degli arconti, è impotente e rassegnato: a causa deila morte di Ulcis, infatti, le anime intrappolate nell’Abisso stanno invadendo Deepgate, portando morte e distruzione. L’unico essere che potrebbe fronteggiare e neutralizzare questa minaccia è Cospirici, il dio della nebbia, ma ii giorno del suo arrivo è ancora lontano e la città è ormai soffocata da una spirale di violenza.

3) La danza dei draghi
Autore Martin George R.
Prezzo € 19,00
Dati 480 p.
Editore Mondadori
Data uscita settembre 2008
Dopo aver instaurato il proprio dominio, la regina Cersei domina su Approdo del Re come reggente, ma l’oscura ombra del suo potere si estende per tutti i Sette Regni. Sotto questa costante minaccia continuano però le storie di mille personaggi, alcuni dei quali il pubblico conosce e apprezza, come John Snow, Daenerys e Tyrion, ma anche nuove figure che renderanno ancora più grandioso il quadro delle “Cronache”. Un arcipelago di uomini in continua ricerca del potere o della libertà, per i quali, se la guerra sembra conclusa, la lotta è appena cominciata.

4)Titolo La dea della guerra
Autore Zimmer Bradley Marion
Prezzo € 17,50
Dati 400 p., ril.
Editore Longanesi
Data uscita novembre 2008
Nella Britannia divisa in tribù e sotto la minaccia di un’invasione da parte di Roma, si intrecciano strettamente le storie e i destini di due donne, destinate a giocare un ruolo molto importante nel futuro di Avalon. Budicca, indomita e orgogliosa figlia di un nobile capo tribù degli Iceni, viene mandata per essere istruita sull’isola di Mona, centro principale della setta dei druidi, e qui conosce e diviene amica della sacerdotessa Lhiannon. Imsieme a lei Budicca intraprende il viaggio fino ad Avalon, dove verrà consacrata donna secondo gli antichi riti della dea. Dopo la cerimonia Budicca decide di non proseguire l’istruzione per diventare sacerdotessa, e sceglie di tornare dal suo popolo, accettando di diventare la sposa di Prasutago, un nobile iceno.iNel frattempo l’imperatore Claudio porta a termine la conquista della parte meridionale della Britannia. Prasutago sceglie oè allearsi con l’invasore per mantenere una certa indipendenza e godere dei benefici dell’alleanza con l’impera Ma alla sua morte, la situazione cambia: Budicca si trova in grave pericolo,e avrà bisogno dell’aiuto di Lhiannon, soprattutto nel momento in cui deciderà di mettersi a capo delle tribù insofferenti alle vessazioni della dominazione romana…


Giulietta squeenz di Pulsatilla

Giulietta ama i gatti, parla al telefono con i criceti, chiama i topi “tipi”, e tiene per l’eternità una barca rovesciata in un giardino spelacchiato. Giulietta ha la risposta pronta come un coltello affilato, un paio di tette degne di nota, un amico che si chiama Mostro, un marito sposato di corsa, una madre e una nonna che non si fanno i fatti loro, un’amica pronta a tradirla, e una viscerale e spiegabilissima tendenza al suicidio. Ma, cosa più importante, Giulietta a otto anni incontra Daniele, il grande amore della sua vita, che tuttavia non sa di essere il grande amore della sua vita. Da questo momento la vita di Giulietta cambia, raggiungendo abissi di catastrofe mai toccati prima. Un romanzo in cui il destino non va mai nella direzione attesa, e segue un cammino perfidamente tortuoso, disseminato di battute al vetriolo, lampi di romanticismo, e mazzate improvvise come fulmini d’agosto.

Echo di Francesca Lia Block. Vi ricordate Angeli Pericolosi? Il team di libri metropolitani ha perso la testa per quel romanzo e finalmente la Elliot edizioni pubblica un nuovo romanzo della stessa autrice.

Echo è giovane. Ha un nome da ninfa eppure non si sente a suo agio: un brutto anatroccolo. Ha una madre troppo bella, un angelo o una dea, e un padre troppo intelligente, un artista maledetto. Quando il padre si ammala gravemente e la madre si dedica soltanto a lui, troncando qualsiasi legame con il mondo esterno, Echo esplode. Va in pezzi. Si tinge i capelli di verde, dimagrisce, si fascia in abiti punitivi. Inizia a vagabondare pericolosa e pericolante tra i rischi e le facili attrattive di una città che sembra uscita dal mito ed è invece fin troppo reale, “una città di maghi, stelle del cinema e pagliacci innamorati”. Fantasmi e vampiri e fate e sirene e scheletri, ma anche ragazzi e ragazze alla disperata ricerca di dolcezza e verità, la accompagnano o le sbarrano il cammino. Echo vuole essere vista, considerata. Vuole essere amata, e per questo è disposta a rinunciare a tutto. Anche a se stessa, con il rischio di non rimettere a posto i tanti pezzi in cui si è rotta, con il rischio di rimandare un lieto fine nel quale inconsapevolmente spera.

Editore: Elliot Edizioni

Melissa Marr con i suoi romanzi fantasy entra a far parte della scuderia Fazi
L’editore Fazi ha comprato i diritti di traduzione in Italia della trilogia di romanzi sulle leggende del Piccolo Popolo scritta dall’americana Melissa Marr. Una saga imperniata sulle gesta di fate pagane, pericolose e lascive, per nulla parenti delle fatine create da Walt Disney. Il primo libro della trilogia, dal titolo Wicked lovely, ha per protagonista Aislinn, una ragazza dotata di Sight, il dono-condanna di riuscire a vedere le fairies: una storia che, pur rifacendosi agli antichi testi del Piccolo Popolo, è ambientato nel mondo attuale dei teenager metropolitani americani, divisi tra gli impegni scolastici e la passione per la musica, per il piercing e i tatuaggi. Appena uscito, Wicked Lovely si è piazzato ai primi posti della classifica dei bestseller del New York Times. Pubblicato negli Stati Uniti da Harper Collins e acquistato dalle maggiori case editrici europee, per quel che riguarda l’Italia Fazi è stato scelto dalla stessa Melissa Marr, che nel suo blog ha scritto: «Adesso posso condividere la mia gioia: Fazi Editore pubblicherà Wicked Lovely, Ink Exchange e il terzo libro (ancora senza titolo). C’è stata un’asta e ho avuto l’arduo compito di scegliere tra la gente che voleva ospitare le mie storie. Fazi Editore sembra calzare a pennello. Anche gli altri sembravano interessanti, ma alla fine ho seguito l’istinto. Come faccio sempre quando devo prendere una decisione». Il primo volume della trilogia uscirà in Italia alla fine della primavera 2008.
NOI ASPETTIAMO CON TREPIDANTE ATTESA…..

Fazi Editore ti invita a diventare lettore per la Collana Lain!

L’occasione è l’uscita nelle librerie a fine marzo del nuovo romanzo del visionario scrittore scozzese Martin Millar, Ragazze lupo, un’avvincente epopea fantasy ambientata nel mondo moderno, la gloriosa saga di un’antica stirpe di lupi mannari mischiata mirabilmente con il contemporaneo, in un fiorire di personaggi epici e selvaggi:

Kalix ha diciassette anni ed è una ragazza ribelle, una ragazza lupo.
Ricchissima e nobile, ultima discendente della più antica dinastia di licantropi scozzesi, i MacRinnalch, ha trasgredito le regole della famiglia innamorandosi di Gawain, giovane lupo mannaro di umili origini, e adesso si nasconde, inseguita dai sicari, tra le strade di Londra. Vestita di stracci e magrissima ai limiti dell’anoressia, per tenersi su sorseggia del laudano da cui ormai è dipendente.
Certa di aver tagliato per sempre i ponti con la sua famiglia, Kalix si troverà suo malgrado coinvolta nella lotta per la successione alla reggia dei MacRinnalch, circondata da una serie di personaggi stravaganti: sua sorella, una stilista di tendenza dotata di poteri magici, le giovani cugine, dissolute musiciste della scena punk londinese, e due giovani umani, studenti universitari, che si prenderanno cura di lei, ammaliati fin dal primo istante da questa creatura straordinaria.
Ambiziosi, romantici e ribelli, i giovani licantropi di Martin Millar si muovono con scaltrezza in una società contemporanea, ricca di conflitti e proprio come i ragazzi di oggi dimostrano di aver capito il valore assoluto dell’amicizia e della solidarietà oltre ogni altra cosa.

Ti senti un po’ “lupo” anche tu? Credi che i licantropi possano essere fra di noi? Se hai voglia di leggere in anteprima le prime pagine di “Ragazze Lupo” e di veder pubblicate le tue recensioni sul libro sul sito della Fazi-Lain prima dell’uscita in libreria scrivici all’indirizzo :
ragazzelupo@fazieditore.it
specificando il tuo nome e l’indirizzo e-mail al quale desideri ricevere il file.
I dieci lettori che ci invieranno la più bella recensione al libro, la vedranno pubblicata in esclusiva sul sito della Fazi -Lain prima dell’uscita in libreria e riceveranno il romanzo in omaggio appena pubblicato.

Aspettiamo la tua email!

Eileen Favorite presenta Il bosco delle storie perdute

Elliot Edizioni manda in libreria un altra bella scoperta letteraria sulla quale, alla Fiera di francoforte, si sono accapigliati gli editori in un’asta milionaria. Un romanzo fatato sul potere della narrazione, sull’amore per i libri, sui misteri che nascondono, su come possono salvare la vita
In una radura ai bordi di una foresta rigogliosa, la giovane Penny e la madre Anne Marie sono le proprietarie di una deliziosa pensione dove le protagoniste della grande letteratura, del mito e della fiaba trovano conforto dalle loro traversie. Madame Bovary, Rossella O’Hara e altre famose eroine si riposano e godono di questo ambiente familiare, prima di rituffarsi nelle rispettive vicende verso un destino che incalza. Per Penny vige la proibizione assoluta di intrattenersi a lungo con loro, per non rischiare che le trame delle storie a cui appartengono subiscano sconvolgimenti. Quando però arriverà alla pensione Deirdre, l’eroina di un’antica saga celtica, la ragazza non saprà resistere, dando vita a un rapporto di amicizia dalle conseguenze inaspettate e imprevedibili. Un legame destinato a portarla lontano, in un mondo fin troppo reale e completamente diverso dall’atmosfera fiabesca a cui era abituata, fino alla scoperta di un segreto nascosto nel passato e tra le pagine dei romanzi che tanto ama… Da un’esordiente con tutte le carte in regola per essere candidata al successo, un romanzo appassionante, coinvolgente, divertente, fitto di misteri e rivelazioni, sul potere magico della letteratura e il grande cuore di una famiglia tutta al femminile.

Lala dice:Nonostante abbia letto commenti poco favorevoli al riguardo,ho trovato questo libro particolarissimo.
Una storia del tutto nuova,dove eroine dei piu grandi classici, entrano a far parte della vita di una madre e e una figlia durante il periodo piu complesso..ovvero l’adolescenza della ragazzina penny e la consapevolezza della madre di aver ormai di fronte una giovane donna e non piu una bambina.
è un romanzo romantico,veloce, a tratti crudo e nitido come una fotografia.
consigliato a chi ha sempre sognato di incontrare i protagonisti dei romanzi piu coinvolgenti e appassionanti della storia della letteratura.
Ma anche a coloro che non hanno paura di entrare in un mondo dove la realtà e la fantasia si fondono fino a portare il lettore ad un totale e intenso smarrimento .

Eileen Favorite insegna scrittura creativa e ha partecipato con poesie e racconti a numerose riviste letterarie. Il suo sito ufficiale è www.eileenfavorite.com. Il bosco delle storie perdute è il suo primo romanzo.

in uscita dal 30 gennaio per Elliot edizioni

Intervita a De Melas Carlotta l’autrice di Una lingua sul cuore. Romanzo uscito nel mese di gennaio 2008 per la Giraldi Editore.
Sullo sfondo di una Milano viziata e sessualmente attiva Morena si muove come un animale ferito che intende espiare i suoi peccati, ma ogni volta che chiude gli occhi dalla cerniera a lampo che ha sul petto cadono i ricordi

L’intervista è più simile a un’interessante chiacchierata fra persone che hanno in comune la stessa passione: i libri. Leggerli e scriverli.

Nel tuo blog ti definisci una persona che vorrebbe vivere scrivendo. Ti piacerebbe un giorno vivere di scrittura?
Credo che sia un sogno comune a tutte le persone che scrivono. Non preoccuparsi dello stipendio da portare a casa ogni fine mese, potersi dedicare alla scrittura nel modo più totale con dedizione quotidiana.

Perché scrivi?
Perché ritengo di avere qualcosa da dire. Senza soffermarmi sull’ipotesi che le mie parole verranno un giorno lette, capite,apprezzato, così come no.
Per rendere chiara l’idea cito una frase di Gemma Gaetani(scrittrice che stimo): Le mie parole sono libere come pesci nell’acqua, le dovete inseguire, osservare, se le volete vedere. Ma non le potete prendere in mano, ficcare nell’acquario che vorreste voi. Le mie parole sono come me: non le sopportano le mani addosso se non vogliono.

Rende perfettamente l’idea. Nel tuo romanzo,che ho letto in un intera notte per quanto scorre veloce e ti inchioda sulla storia ,ci sono diverse scene erotiche,alcune un po’ spinte. Ti spaventano i giudizi che spesso accomunano le scrittrici che scrivono di sesso. Qualcuno ti ha già etichettato come scrittrice erotica,cosa puoi dire a riguardo?
Io non ho alcun problema a parlare o scrivere di sesso, essere definita “scrittrice erotica” non lo ritengo un’ offesa, ma ci tengo a precisare che io non sono una scrittrice erotica e che Una lingua sul cuore non è di riflesso un libro erotico. Nel romanzo il sesso è come uno strumento, uno dei tanti utilizzati dalla protagonista per farsi male. E’ una storia d’amore e di disperazione.

Questo libro è stato scritto cinque anni fa come ti senti ora rileggendolo?
Trasferendomi da Sanremo (dove sono nata) a Milano (dove studio e abito) nell’immediato mi sono sentita come una briciola, sola. Scrivere questa storia è stato naturale. Ho iniziato con frasi, episodi, delineando le caratteristiche dei personaggi su post-it che attaccavo sul muro, fino a che la struttura globale del testo non è risultata più chiara. Da quel momento sono trascorsi cinque anni.
Una lingua sul cuore è una parte di me, con alcuni difetti certo (alcuni dovuti ad un editing poco soddisfacente che ha lasciato errori di battitura), ma allo stesso tempo colmo di emozioni,di aspettative,di attesa. Scorro le pagine, guardo la copertina, rivedendo le notti insonni passate a scrivere, i quaderni che portavo nella borsa ovunque andassi. Sicuramente sono felice,come chiunque ha la possibilità di realizzare un sogno.

Per concludere:altri tre sogni artistici che vorresti realizzare.
Che il secondo romanzo che ho scritto possa essere pubblicato da una buona casa editrice e scrivere una storia fantasy per ragazzi.

Sono solo due….
Il terzo è di avere lettori, per questo mio primo libro,che sappiano volergli bene.

De Melas Carlotta
Ordina subito il libro
Blog
pagina My Space

leggendo questo libro mi sono ritrova con il cuore in lacrime:FESTA DI NOZZE di Anita Shreve
Ai tempi del liceo hanno diviso tutto, dai primi amori alle prime sbronze, poi la vita li ha separati. Adesso si sono ritrovati, nella cornice incantata del New England sotto la prima neve, per festeggiare il matrimonio di Bill e Bridget, già fidanzati a scuola, entrambi reduci da un divorzio, sulla cui fragile felicità incombe lo spettro della malattia di lei.
C’è Agnes, che riversa nella scrittura le sue passioni e i suoi interessi, ma soprattutto l’ansia per la propria deludente vita sentimentale. C’è Harrison, un matrimonio incanalato nei tranquilli binari della quotidianità, che si scopre ancora capace di amare con l’intensità dei diciassette anni… Su di loro aleggia il fantasma di Stephen, il ragazzo più amato del liceo, il campione di baseball, scomparso molti anni prima in un misterioso incidente in mare.
I rimpianti, la nostalgia, i rimorsi, gli amori impossibili e quelli perduti reggono il filo sottile dell’esistenza di ciascuno. Sarà per tutti un weekend speciale, fatto di scoperte e conferme inaspettate.

piccolo estratto:
Si voltò e Harrison la guardò allontanarsi lungo il sentiero in ghiaia che conduceva all’entrata. Camminava spedita, a testa bassa, anche se probabilmente sapeva che lui la stava guardando. E mentre la osservava gli balenò nella mente, nitidissima, l’immagine di lei quando l’aveva vista per la prima volta, su una strada secondaria del Maine. Aveva sempre ricordato dove e quando aveva conosciuto Nora, ma da anni non gli capitava di vedere quel momento come gli stava succedendo ora. La vividezza del ricordo gli mozzò il fiato e mentre prendeva dalla sedia il maglione, pensò che nel corso del weekend si sarebbero probabilmente presentate altre immagini altrettanto vivide. Rimase per un attimo con le mani sui fianchi ad ammirare la vista spettacolare e si fece forza.”

adriano salani editore