Skip navigation

Category Archives: Vampiri

Anche i diavoli piangono di Sherrilyn Kenyon.

Se è vero che la vendetta è un piatto da consumare freddo, per Sin, il dio sumero della fertilità che attende da millenni il momento di riprendere i suoi poteri, l’attesa sta ormai finendo…
Nato divino prima ancora che l’umanità cominciasse a registrare la sua storia, da millenni Sin attende il momento in cui potrà annientare Artemide: la dea greca l’ha infatti tradito e reso inerme, al pari dei comuni mortali. Kat, zelante servitrice di Artemide, accetta l’incarico di eliminare Sin prima che questi possa annientare la sua padrona: ma finisce per innamorarsi perdutamente della sua vittima e sposarne la causa. Sin infatti è anche alla ricerca di Zakar, il fratello gemello che sembra svanito nel nulla, e deve affrontare un’imminente invasione di vampiri che intendono distruggere l’umanità. I due si troveranno fianco a fianco e combatteranno a costo delle loro stesse vite per la sopravvivenza di tutto il genere umano.
Una versione attualizzata della mitologia antica, un romanzo profondamente innovativo in cui prendono vita personaggi, luoghi e temi del mondo classico.

Sherrilyn Kenyon, nata nel 1965, ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti, tra cui il Darrel Award e il PEARL Award per i romanzi firmati a suo nome o sotto lo pseudonimo di Kinley McGregor. Le sue opere hanno venduto più di dieci milioni di copie e sono state stampate in ventisei Paesi. Stabilmente presente ai vertici delle classifiche di New York Times e USA Today, è un’autrice ormai di culto in Germania, Inghilterra e Australia. Il suo sito internet registra 120.000 contatti la settimana.

Annunci

Hotel Transilvania,Un amore proibito Di Chelsea Quinn Yarbro

Difficile inquadrare con precisione un romanzo come questo Hotel Transilvania, un’opera nella quale la cornice finisce con il prendere sopravvento sulla trama e sui personaggi, bloccando sul nascere eventuali spunti gotici o apertamente horror.
Chelsea Quinn Yarbro, decana del fantastico soprannaturale, con decine di romanzi alle spalle, decide di entrare nella stessa arena letteraria di Ann Rice e lo fa con la serietà e la documentazione che la contraddistinguono da sempre, imbastendo un arazzo pronto a ribaltare alcuni degli stereotipi del genere (e quindi avremo un vampiro “perbene”, capace di resistere tranquillamente alla luce del sole e insofferente nei confronti dei piccoli uomini malvagi) così come a usare a buon fine formule che sembrano ormai usurate (la scrittura mista, fra narrazione e scambio di epistole).

Convince l’ambientazione, la cura quasi ossessiva nei confronti dei particolari (cura che per fortuna non produce comunque uno di quei classici tomi da mille pagine pronti a dedicare cartelle e cartelle a dati insignificanti…), lo sviluppo del personaggio principale (a scapito, forse, di alcune figure secondarie), l’attenzione nei confronti dell’atmosfera.

Sono tutti elementi importanti, che permettono al lettore una full immersion nel mondo descritto dalla Yarbro. Si arriva facilmente a fine volume con ancora un lieve appetito, o meglio, una leggera sete, pronti a leggere anche gli altri capitoli di questa saga.

Gli aspetti negativi del romanzo sono strettamente legati a quelli positivi. Come detto, la cura per i particolari prende alle volte la mano all’autrice, che dimentica per strada il sangue, l’orrore, il disgusto, la paura. Sono poche le pagine di Hotel Transilvania in grado di farci sobbalzare o fremere e, per un romanzo che tratta di vampiri, il tasso ematico è alquanto basso.

Ma sono particolari che, a seconda del lettore, possono esser visti come dei valori aggiunti o delle mancanze; il sottoscritto avrebbe preferito più (espilicit-)azione ma rimane comunque la sensazione di un ciclo di storie in grado di soddisfare la sete di tutti i fan della Rice e territori limitrofi. Raccomandato ai gentiluomini e alle signore in grado di apprezzare le buone maniere, sconsigliato a chi non riesce a vivere senza un buon mazzo di budella all’aria una pagina sì e l’altra anche.
( alcuni pezzo sono estratti da Horror Magazine)

 

Questa settimana nella mia rubrica Libri inediti in Italia ho deciso di fornirvi una piccola lista di autori Uraban fantasy e Paranormal Romance, in passato inediti, ma ormai invece editi in Italia, così anche chi non può leggere in inglese potrà scoprire questi scrittori. Per abvere più informazioni su un autore cliccate sul suo nome e otterrete molte notizie interessanti.

Anne Rice, pubblicata da Tea (vampiri)

Stephenie Meyer , pubblicata da Fazi editore e Rizzoli (vampiri e altro)

Charlaine Harris , pubblicata da Delos (vampiri, licantropi e altro)

Tanya Huff, pubblicata da Delos libri (vampiri)

Melissa Marr , pubblicata da Fazi editore (faeries)

Lisa J. Smith, pubblicata da Newton Compton (vampiri)

Colleen Gleason, pubblicata da Newton Compton (vampiri)

J. R. Ward, pubblicata da Mondolibri Euroclub (vampiri)

Christine Feehan , pubblicata da Editrice Nord (vampiri e poteri psichici)

Laurell K. Hamilton , pubblicata da Editrice Nord (vampiri, licantropi, faeries e altro)

Susan Hubbard, pubblicata da Salani editore (vampiri)

Martin Millar, pubblicato da Fazi editore (licantropi)

Kit Whitfield, pubblicata da Einaudi (licantropi)

Cassandra Clare, pubblicata da Mondadori (demoni e altro)

Kim Harrison, pubblicata da Fanucci. (streghe, demoni)

Cate Tiernan, pubblicata da Mondadori (streghe)

Holly Black, pubblicata da Mondadori (faeries)

Margaret Mahy, pubblicata da Mondadori (streghe)

Curtis Klause Annette, pubblicata da Salani (vampiri)

Sergej Luk’janenko, pubblicato da Mondadoti (vampiri, streghe e altro)

 

 

 

 

 

 

SE MI SONO DIMENTICATA QUALCUNO FATEMELO SAPERE, MI RACCOMANDO. LA LISTA VERRA’ CONTINUAMENTE AGGIORNATA.


Tradotto già in trenta Paesi e dopo 500.000 copie vendute arriva finalmente anche in Italia “Il diario del Vampiro. Il risveglio” un grande successo internazionale di Lisa Jane Smith e primo romanzo di una probabile saga.

Elena Gilbert è una ragazza d’oro, è bella, è brillante, ha tutto nella vita. Ma le sue giornate non hanno nulla di eccitante. Così, alla ricerca del brivido, intreccia una relazione con il tenebroso Stefan. Ma Stefan nasconde un segreto, un segreto misterioso che potrà sconvolgere per sempre la vita della protagonista… Ha inizio per Elena la più affascinante e pericolosa delle avventure. Una storia d’amore e odio, di luce e ombra, in cui Stefan e Damon, due vampiri fratelli, avversari in una guerra millenaria, si contenderanno il cuore della ragazza e il suo destino.

Lisa Jane Smith ha deciso che la scrittura sarebbe stata tutta la sua vita quando era ancora una bambina, e ha pubblicato il suo primo romanzo nell’anno in cui si è diplomata. Molti dei suoi libri (ad oggi ne ha scritti più di venti) sono ispirati agli incubi che vive lei stessa o che le raccontano gli amici. Vive in California, con un cane, tre gatti e all’incirca diecimila libri.

edito Newton e Compton


E’ arrivata finalmente in Italia un altra autrice interessante che da poco ha deciso di dedicarsi al genere vampiresco. Si tratta di Susan Hubbard. Potrete scoprire molte cose su di lei sul suo sito:

http://www.susanhubbard.com/

La sua serie vampiresca ha per protagonista una dodicenne, Ariella, ed è quindi dedicata ad un pubblico piuttosto giovane, ma il vero protagonista del romanzo è l’ambiente e il modo di vivere dellì’uomo moderno che viene ampliamente criticato. Una serie vampiresca atipica, dove l’elemento soprannaturale è usato come contorno a temi seri.
In Italia la serie è edita da Salani. Per ora solo il primo libro, ma il secondo è già disponibile in America e forse arriverà presto anche in Italia.

Trama: Ariella Montero sente di essere diversa. Non soltanto per l’educazione raffinata che ha ricevuto, ma per qualcosa dentro di lei, che scorre potente nel sangue. Ed è proprio sul sangue che suo padre, uno scienziato austero e taciturno, conduce misteriose ricerche. Questo e l’aspetto bello e signorile di Raphael Montero, mai sciupato dallo scorrere del tempo risveglia in Ariella dubbi e inquietudini: c’è una ragione per l’isolamento in cui vivono entrambi? Qual è stata la causa della morte della madre, che la ragazza non ha mai conosciuto? E perché Raphael non appare nella foto che Kathleen, giovane amica di Ariella, gli ha scattato? Poi, un giorno, un brutale omicidio sconvolge la quiete della comunità. Ariella scopre che tutta la sua vita fino a quel momento è stata avvolta nella menzogna: sua madre non è morta ma scomparsa. Profondo e appassionante, “Il sodalizio del sangue” stravolge i cliché del romanzo dell’orrore, e apre le porte di un inferno terrestre fatto di vampiri eruditi e ambientalisti, di uomini avidi di immortalità, di spiriti inquieti, dove gli umani sembrano attendere, fragili e indifesi, l’inizio della fine.